Ogni marchio forte ha una storia forte - ecco la nostra.

1986

Tutto è comminciato a Vienna

Fino al 1986, la libreria “Südwind” di Vienna consegnava i libri ai propri clienti in auto. Fino a quando il venticinquenne Christoph Masoner presta suo servizio civile a Südwind. L'appassionato ciclista ha un'idea: vuole eseguire le consegne dei libri su due ruote anziché su quattro. È necessario molto tempo per convincere l'amministratore delegato. Ma ci riesce. Christoph Masoner può provare a distribuire materiale di lettura in modo ecologico. Poco tempo dopo, nasce “Veloce”, la prima ditta di consegne dell’Austria neutrale dal punto di vista climatico.

1988

Viene fondato il primo corriere in bicicletta in Svizzera

800 chilometri a ovest della capitale austriaca, succede una cosa sono simile: l'olandese Michiel van Essen fonda “Velokurier Luzern» nel 1988, il primo servizio di corriere in bicicletta della Svizzera. Il 31 agosto 1988, il “Lozärner Stadtblatt” scrive: «Sono veloci, si muovono in qualsiasi condizione atmosferica, mai stressati dagli ingorghi, conoscono la città, discreti, economici, silenziosi e rispettosi dell'ambiente».

L'amante del jazz Christoph Masoner viaggia da Vienna per visitare il festival musicale di Willisau. La visita al festival si trasforma in un soggiorno permanente e Masoner si unisce a Velokurier Luzern. La sua esperienza nella creazione del corriere in bicicletta cittadino a Vienna è molto apprezzata. In breve tempo entra a far parte della direzione di Velokurier Luzern.

Laboratori medici e agenzie grafiche sono entusiasti del corriere in bici fin dall'inizio. Ma presso altri clienti, i lavoratori atletici devono fare un lavoro più persuasione e spesso vengono visti con incredulità. Ma funziona. Anche altri clienti notano anche che in città, la bicicletta è il miglior mezzo di trasporto.

1990

Prime consegne di espressi a livello nazionale

A Lucerna fanno seguito i corrieri in bicicletta a Berna, Basilea, Thun e Zurigo. Da allora, i corrieri veloci ed ecologici fanno parte del paesaggio urbano. Per rafforzare la giovane industria e sfruttare le sinergie, nel 1990 è stata fondata l'Associazione dei corrieri in bicicletta svizzeri. Membro fondatore e primo presidente è Christoph Masoner.

I corrieri in bicicletta locali conoscono il territorio e all'interno delle città sono imbattibili. Tuttavia: non sono in grado di effettuare consegne nazionali per i clienti. In che modo le merci arrivano direttamente da una città all'altra in modo ecologico? In treno. L'idea è nata e, nel maggio 1990 è arrivato il grande momento: cinque corrieri in bicicletta collegano cinque città sotto il nome di «Velokurier Städte Service».

1991

Un inizio difficile

La procedura all'inizio è complessa e con l'ufficio postale ci sono incomprensioni. I corrieri ritirano le consegne espresso dai clienti, pagano un sovrapprezzo espresso all'ufficio postale e riprendono la spedizione, invece di consegnarla al banco. Poi vanno in bicicletta fino alla stazione e depositano la spedizione nella carrozza bagagli del prossimo treno. Le spedizioni sono tollerate solo con il bollo del supplemento espresso dell’ufficio postale. I corrieri si passano le informazioni telefonicamente sulla destinazione, dove trovare la spedizione sul treno e dove consegnarla. L’impegno per i corrieri è notevole.

I corrieri in bicicletta sono tra i primi ad attaccare con successo il monopolio postale svizzero. Nessuno consegna più velocemente e in modo più sostenibile. Nel 1996, Christoph Masoner firma il primo contratto con le Ferrovie Federali Svizzere FFS. D'ora in poi, i corrieri in bici addestrati e registrati possono caricare e scaricare autonomamente i treni, senza dover prima pagare un supplemento postale.

1996

La rete di corrieri sta crescendo

Le consegne espresso nazionali sono apprezzate dai clienti e dai corrieri in bici: nel 1996, undici corrieri in bicicletta svizzeri erano già collegati con la ferrovia. Il servizio viene quindi proposto con il nome di «Velo-City», il Luzerner Woche scrive il 30 luglio 1996 che i corrieri in bicicletta, con il nuovo servizio, intendono uscire dal loro isolamento e unirsi all'intera rete di trasporti. In un'intervista con il giornale, Christoph Masoner spiega che Velo-City è un primo passo, che non bisogna solo concentrarsi sulla bicicletta, ma anche ad offrire il servizio perfetto per i clienti. Infatti i corrieri motorizzati offrono ai clienti un servizio di corriere veloce, affidabile e senza complicazioni anche nelle regioni remote.

1998

Prima piattaforma nazionale ICT per le società di corriere

All'inizio, i corrieri lavorano con fax e telefono. Nel 1998, Christoph Masoner compila un profilo di requisiti per un software di logistica, con il quale possono essere gestite tutte le spedizioni nazionali. Oltre alle spedizioni fisiche, anche i dati riguardanti l’incarico devono poter essere trasmessi rapidamente e in sicurezza grazie a un software centralizzato.

1999

Viene fondata swissconnect

Christoph Masoner ha fondato swissconnect GmbH il 29 marzo 1999 come spin-off di Velokurier Luzern. L'attuale servizio «Velo-City» viene ora offerto con il nome swissconnect. Oltre ai corrieri in bicicletta urbani, vengono integrati alla rete i servizi taxi per le consegne nelle regioni remote. La rete di partner di swissconnect comprende attualmente 30 società di corrieri in tutto il paese. Il primo software aziendale entra in funzione nel 2001. Da allora, ogni spedizione viene gestita in maniera centralizzata.

Nello stesso anno viene cambiata la ragione sociale, da Sagl diventa una società per azioni. Oltre alle FFS vengono aggiunte altre società ferroviarie come la BLS e la RhB. La rete cresce e diventa sempre più fitta. Le singole società di corrieri sono più vicine al cliente. Ciò significa tempi di reazione più brevi e un servizio ancora più rapido. Al fine di garantire la massima qualità, swissconnect ottiene la certificazione ISO 9001 nel 2009.

Oggi

swissconnect ag oggi

Il numero di spedizioni espresso trasportate è cresciuto costantemente dalla sua fondazione nel 1999. Nel 2019, la rete swissconnect trasporta circa 100'000 consegne rapide e risparmia tonnellate di CO2 con il suo sistema di trasporto più ecologico possibile, unico nel suo genere. È composta da 80 società partner e riunisce 500 corrieri in bicicletta, 200 corrieri in taxi e 10 partner contrattuali ferroviari. 15 dipendenti a Lucerna coordinano le singole consegne con il supporto del software e sono in stretto contatto con clienti e aziende partner. L'intelligente combinazione di mezzi di trasporto a basse emissioni è unica e rende swissconnect il servizio di corriere più rapido e sostenibile in Svizzera. Dal 1999, nulla è cambiato nella visione di fornire il mezzo di trasporto adatto per il cliente al momento giusto e nel luogo giusto.

Stabilità, processi decisionali rapidi e relazioni personali con i clienti e le aziende partner distinguono swissconnect ag. La società era, è e rimane indipendente e appartiene a 23 diversi azionisti che sono al contempo anche società partner.

Siamo orgogliosi della nostra lunga storia e del nostro consolidato know-how nella logistica di consegne espresso sostenibili. Volete approfittarne? Saremo lieti di scrivere la storia con voi.

Christoph Masoner
Avete domande?

Per telefono, modulo di contatto o visita personale, siamo a vostra disposizione.

Christoph Masoner
Co-direttore, Key Account Manager
041 227 20 01
e-mail